Misurazione e bonifica da Radon

Il Radon è presente, a volte in concentrazioni preoccupanti, sia negli ambienti di lavoro, sia nelle abitazioni domestiche. È pertanto consigliabile eseguire misurazioni delle concentrazioni in aria. Qualora all’interno di un ambiente, le concentrazioni di gas Radon (222Rn) risultassero superiori ai limiti raccomandati dalla Comunità Europea, ossia 200 Bq/m3 per i fabbricati di nuova costruzione e 400 Bq/m3 per gli edifici esistenti, è consigliabile eseguire un intervento edile/tecnologico, al fine di ridurre tale concentrazione al di sotto dei predetti limiti.

Per chi fosse interessato ad effettuare campagne di misurazione dei livelli di Radon presenti presso aziende o abitazioni, RPA è in grado di fornire il servizio di misura strutturato secondo le seguenti modalità.

Il servizio base consiste in un monitoraggio passivo dei livelli di Radon presenti negli ambienti. Il monitoraggio è effettuato utilizzando i rivelatori a tracce nucleare PDC (CR-39). La suddetta strumentazione permette di rilevare la concentrazione media riferita ad un intervallo di tempo stabilito, che coincide con il periodo di esposizione del dosimetro.

Normalmente l’esposizione è effettuata per un periodo di sei mesi + sei mesi. Si consiglia di iniziare il monitoraggio, verso marzo – aprile o settembre – ottobre, per poter suddividere l’anno, in linea di massima, in due periodi semestrali stagionali: un periodo estivo ed un periodo invernale. Il gas Radon ha infatti generalmente un andamento stagionale. In alternativa si può scegliere di effettuare una singola lettura per un periodo di un anno ed effettuare una eventuale ulteriore misura successiva qualora siano necessari approfondimenti.

Il ritiro e la lettura dei dosimetri avviene presso un laboratorio idoneamente attrezzato ai sensi dell’art. 107, comma 3, del D.Lgs. 230/95 e s.m.i.

A seguito delle operazioni di misura è redatta una relazione ad opera dell’esperto qualificato in cui è valutato il rischio di esposizione dei lavoratori a gas Radon; tale relazione, nel caso di misurazioni in ambienti di lavoro, diventa parte integrante del documento di valutazione dei rischi aziendale.

La misura sopra indicata fornisce delle indicazioni al termine del periodo di misura, pertanto dopo sei mesi o dopo un anno. Qualora si desideri procedere ad una misura in tempo reale del gas Radon, è possibile procedere ad una indagine in continuo della concentrazione di Radon nei locali siti al piano interrato utilizzando strumenti ad hoc, ad esempio lo strumento Alphaguard.

Questa indagine fornisce un’idea immediata dei livelli di Radon presenti al momento della misura ma non dà informazioni in merito all’andamento stagionale ed alle fluttuazioni giornaliere. Pertanto è comunque necessario procedere alla misura con i rivelatori CR-39 per poter procedere alla misura del livello medio annuale del Radon.

Qualora la campagna di misure evidenzi la presenza di Radon in concentrazioni superiori ai livelli di attenzione, occorre intervenire mediante:

  • l’individuazione delle cause;
  • la scelta dell’intervento di bonifica adatto;
  • la progettazione e la supervisione degli interventi di bonifica, anche dal punto di vista edile;
  • la misurazione finale dei livelli di Radon residui, a conferma dell’efficacia degli interventi eseguiti.

Per ulteriori informazioni sulla metodologia e sugli strumenti utilizzati guarda anche l’ottimo sito di FGM Ambiente.

RPA può fornire preventivi gratuiti per l’effettuazione delle predette misure e per la redazione della relazione finale, nonché per la progettazione dell’eventuale bonifica. A tal fine è sufficiente rivolgersi ai seguenti contatti.

Esperti in radioprotezione

RPA offre servizi per la gestione di sorgenti e materiale radioattivo in ambito di ricerca, in ambito industriale ed in campo ospedaliero.

Contattaci

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi